Dubitinsider

for your information

Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su TwitterShare on Email

laser_tattoo_removal_consultation_web.jpg La consultazione iniziale di rimozione del tatuaggio è un momento importante per ogni paziente e ogni pratica.

È un’opportunità per mostrare la tua conoscenza della procedura, stabilire un rapporto con il tuo paziente e guadagnare la loro fiducia in modo che decidano di procedere con i trattamenti.

Ti consigliamo di rispondere alle loro domande a fondo ed esprimere la vostra esperienza nella rimozione del tatuaggio laser.

Abbiamo raccolto le domande più comuni del paziente sulla rimozione del tatuaggio laser per il vostro riferimento. Chiunque interagisca con un paziente – dal receptionist al praticante-dovrebbe sentirsi sicuro di discutere questi argomenti.

Alla ricerca di un trattamento di rimozione del tatuaggio laser? Clicca qui!

Per la maggior parte dei pazienti, i prezzi sono un fattore importante nella loro decisione. È importante avere prezzi sicuri ma competitivi per i tuoi servizi. Si consiglia di avere una chiara struttura dei prezzi che consente, il fornitore, per dare una risposta rapida e semplice alle domande del paziente sui prezzi. E ‘ meglio avere la consultazione focalizzata sul valore della procedura, non quello che si carica.

In generale, costa circa dieci volte tanto per ottenere un tatuaggio rimosso quanto costa per averlo applicato, quindi ci può essere qualche shock adesivo per una manciata di pazienti. Per questo motivo, ti suggeriamo di pubblicizzare in modo prominente il tuo prezzo minimo sul tuo sito web. Dovresti sentirti sicuro dei tuoi prezzi: stai fornendo un servizio prezioso che richiede attrezzature altamente specializzate.

Una volta che il tatuaggio è andato, è andato per sempre. Se non ti piace il tuo tatuaggio, è una spesa utile.

Per molte pratiche, il prezzo minimo della sessione di trattamento per un tatuaggio extra-piccolo è da qualche parte nella gamma 7 75 – $125. Qualsiasi prezzo in questo intervallo è considerato un prezzo minimo normale per un singolo trattamento. Avendo il prezzo minimo dichiarato, consente ai pazienti di avere un’idea approssimativa del costo previsto prima di entrare nella vostra clinica per la loro consultazione.

Prima di iniziare qualsiasi trattamento, è importante impostare aspettative chiare e informare i pazienti che i tatuaggi richiedono più sessioni da rimuovere. In questo modo elimina tutte le illusioni o confusione che possono avere circa per sessione di prezzi essere lo stesso come il costo totale per la rimozione completa. Un modo per comunicare questo in modo efficace e per dare ai pazienti l’opportunità di risparmiare denaro è quello di vendere pacchetti di trattamento. La vendita di pacchetti consente alla tua pratica di ricevere entrate in anticipo e blocca anche il paziente in visite ripetute alla tua pratica.

Se stai ancora cercando di determinare la giusta struttura dei prezzi per la tua pratica, controlla il nostro post sul blog: Prezzi per i trattamenti di rimozione del tatuaggio laser.

2. Quanto tempo ci vorrà per rimuovere il mio tatuaggio?

tempo per rimuovere un tatuaggioLa durata del processo di rimozione del tatuaggio è una preoccupazione per praticamente tutti i pazienti.

Alcuni pazienti potrebbero voler rimuovere un tatuaggio visibile prima di un evento, come il loro matrimonio o l’arruolamento nell’esercito. È importante stabilire in anticipo che la rimozione del tatuaggio è un processo che si basa sulla capacità del corpo di eliminare l’inchiostro dalla pelle.

Non è insolito che il corpo richieda più di un anno per eliminare completamente l’inchiostro. Impostare le aspettative chiaramente in anticipo consente ai pazienti di essere soddisfatti durante l’esperienza, piuttosto che sentirsi fuorviati.

Per consentire alla pelle abbastanza tempo per guarire tra i trattamenti e il sistema immunitario del corpo per lavare via l’inchiostro, si consiglia un minimo di sei settimane tra le sessioni di laser – e otto settimane per carnagioni più scure. Impilare i trattamenti troppo vicini può causare danni ed effetti collaterali permanenti alla pelle e non consente al corpo abbastanza tempo per rimuovere l’inchiostro che è stato frantumato nella sessione più recente. Per risultati ideali, si consiglia di attendere tre mesi tra un trattamento e l’altro.

In definitiva, come un professionista di rimozione del tatuaggio, non si può sapere con precisione quanti trattamenti un tatuaggio dovrà essere completamente rimosso. Tuttavia, è necessario valutare il tatuaggio del paziente per quanto facilmente dovrebbe rimuovere.

Generalmente suggeriamo di parlare in termini di intervalli di trattamento con i pazienti. I trattamenti di rimozione del tatuaggio si adattano lungo una curva a campana – la maggior parte dei pazienti avrà bisogno di trattamenti tra fine e otto, alcuni vedranno la rimozione completa in tre o quattro, e altri potrebbero aver bisogno di 10 o più trattamenti se ci sono cicatrici significative o tatuaggi stratificati. Suggeriamo di dire ai pazienti dove è probabile che si adattino lungo la curva a campana in base ai fattori unici del loro tatuaggio.

La velocità di rimozione dipende dal paziente e dal suo tatuaggio.

La scala Kirby-Desai è uno strumento popolare e ben considerato per analizzare il numero di trattamenti di cui un tatuaggio avrà bisogno per la rimozione. La scala rappresenta i seguenti fattori che influenzano il tasso di rimozione:

  • Fitzpatrick tipo di pelle
  • Tatuaggio di stratificazione (se il tatuaggio è una cover-up)
  • Posizione sul corpo
  • colori
  • Quantità di inchiostro (la vivacità del tatuaggio, se è stato applicato professionalmente)
  • Pre-esistente cicatrici

Il Kirby-Desai scala è stato pubblicato nel 2009, e la tecnologia è migliorata da allora, per rimuovere i tatuaggi, ma continua ad essere un eccellente strumento di valutazione in cui un paziente si trova sulla curva a campana. Ci sono anche altri fattori, come la salute del paziente, che influenzano la velocità di rimozione. Se un paziente è giovane, fisicamente in forma e ha un forte sistema immunitario, tenderà a vedere i risultati più velocemente di un paziente più anziano e obeso con problemi di salute. Incoraggiare i pazienti a esercitare, bere acqua abbondante e massaggiare l’area trattata (una volta guarita) sono buoni consigli per l’assistenza post-operatoria da condividere con i pazienti che cercano di ottenere i migliori risultati.

La tecnologia gioca un fattore importante nel tasso di rimozione. Astanza Trinity è il più potente sistema laser a più lunghezze d’onda sul mercato – nessun altro sistema può eguagliare la sua elevata potenza di picco su tre lunghezze d’onda. Interessato a conoscere le lunghezze d’onda del laser per ottenere risultati? Scopri il nostro post sul blog: Perché lunghezze d’onda importa per la rimozione di tatuaggi.

La rimozione del tatuaggio fa male?

la rimozione del tatuaggio laser è dolorosaLa rimozione del tatuaggio laser in genere comporta un certo livello di dolore. Detto questo, molti dicono che fa male meno di quanto si aspettassero.

E ‘ una credenza comune che la rimozione del tatuaggio è straziante, ma la maggior parte dei pazienti dicono che la sensazione di rimozione è paragonabile ad avere un tatuaggio applicato. Le descrizioni comuni includono la sensazione di un elastico che si schiocca contro la pelle o il grasso di pancetta – fondamentalmente è scomodo ma sopportabile.

Fa male, ma è sopportabile.

Quando si parla di dolore con i pazienti, è importante condividere che mentre possono sperimentare un certo livello di disagio, il dolore è relativamente gestibile e tollerabile. Si può prendere un po ” di amore duro per incoraggiare i pazienti preoccupati per la sensibilità.

La stragrande maggioranza dei fornitori di rimozione del tatuaggio offrono una qualche forma di lenitivo per la pelle durante il trattamento. Offrendo la pelle paralizzante durante la procedura permette che la vostra pratica rimanga competitiva, fornisca la migliore cura paziente ed abbia più alta soddisfazione paziente.

Offerta paralizzante della pelle per mantenere i pazienti sentirsi felici.

Il metodo paralizzante più popolare è uno Zimmer Cryo 6, che è una potente macchina di refrigerazione che soffia aria fredda sulla pelle prima, durante e dopo i trattamenti. È altamente efficace e una risorsa per le pratiche impegnate che necessitano di una soluzione veloce e facile da usare.

Altre opzioni per paralizzante includono buoni impacchi di ghiaccio vecchio stile, iniezioni di lidocaina o creme paralizzanti topiche. Ogni metodo paralizzante ha i suoi pro e contro. Abbiamo un post sul blog dedicato al tema della gestione del dolore per questa procedura: Intorpidimento della pelle per i trattamenti di rimozione del tatuaggio

Lascerà una cicatrice?

Molti pazienti sono preoccupati per cicatrici da rimozione del tatuaggio laser – vogliono comprensibilmente la loro pelle a guardare il più naturale possibile dopo aver completato il processo di rimozione del tatuaggio.

Se il tatuaggio presenta già cicatrici, aspettatevi che rimanga.

Ciò che molte persone non sanno è che qualsiasi cicatrice che rimane dopo una procedura di rimozione del tatuaggio è spesso lasciata da quando il tatuaggio è stato originariamente applicato dal tatuatore.

Quando vengono utilizzati i protocolli laser appropriati e l’assistenza post-operatoria del paziente, è molto raro che un paziente cicatrizzi da un trattamento laser Q-switched. Tuttavia, è molto comune per un tatuaggio caratterizzare cicatrici preesistenti da quando è stato applicato.

Quando un laser Q-switched tratta la pelle, si rivolge e rompe il pigmento del tatuaggio nella pelle. Se la cicatrizzazione preesistente è presente, ripartirà questo pigmento all’interno del tessuto cicatriziale. Una volta che il processo di rimozione del tatuaggio è completo, l’inchiostro sarà stato eliminato dalla posizione, ma qualsiasi delle cicatrici dal tatuaggio originale probabilmente rimarrà ancora.

Durante la consultazione iniziale mentre stai valutando il tatuaggio, toccalo e vedi se sono presenti cicatrici preesistenti. Se è così, segnalo come tale nei registri del paziente e informa il paziente che il laser non eliminerà il tessuto cicatriziale, solo il loro inchiostro.

Un laser Q-switched non è il miglior dispositivo da utilizzare per la revisione della cicatrice e non fornirà miglioramenti significativi alle cicatrici rimanenti. Alcuni specialisti della pelle utilizzano laser frazionari (come la CO2 frazionata o un laser Erbio:Yag come l’Astanza DermaBlate) per riemergere la pelle sfregiata dopo il processo di rimozione del tatuaggio.

Aftercare improprio o protocolli errati rappresentano un rischio.

Mentre è raro causare cicatrici dalle sessioni di rimozione del tatuaggio laser stessi, è ancora possibile. Ad esempio, se si utilizza un’eccessiva fluenza durante il trattamento di un tatuaggio e si causano effetti indesiderati indesiderati (come sanguinamento immediato), possono verificarsi cicatrici.

Un altro rischio di cicatrici, anche se il trattamento viene eseguito correttamente, si verifica quando i pazienti non riescono a seguire le istruzioni post-terapia. Vesciche e croste sono effetti collaterali comuni che sono importanti nel processo di guarigione rimozione del tatuaggio. Tuttavia, raccogliere croste o non prendersi cura correttamente delle vesciche può consentire che si verifichino cicatrici. Quando si parla di aftercare con i pazienti, assicurarsi di sottolineare il loro ruolo nel risultato della loro rimozione del tatuaggio.

Ci sono anche alcuni pazienti che possono avere una storia di cheloidi e possono essere predisposti a cicatrici, motivo per cui è importante prendere una storia medica dettagliata di ogni paziente.

Cicatrici da rimozione del tatuaggio è altamente insolito.

Rassicurare i pazienti che si utilizzano protocolli adeguati e un sistema di livello professionale che è sicuro per la loro pelle. In definitiva, come professionista, vorrai comunque che il paziente firmi un modulo di consenso che affronti i rischi della procedura e promuova una forte enfasi sul post-assistenza personale al di fuori della tua pratica.

Puoi aiutarmi a rivedere questo tatuaggio?

Ogni professionista di rimozione del tatuaggio incontrerà pazienti che non vogliono che i loro tatuaggi vengano rimossi completamente, ma piuttosto rivisti. Sì, è possibile fornire supporto ai pazienti in cerca di revisione del tatuaggio.

Chiunque sia un candidato per la rimozione del tatuaggio è piaciuto tatuaggi abbastanza per ottenere inchiostrato ad un certo punto della loro vita. Come praticante, ti consigliamo di essere sensibile a questo e non assumere quale tatuaggio un paziente vuole rimosso o se vogliono la rimozione completa a tutti.

Non giudicare mai un paziente per i loro tatuaggi.

Suggeriamo sempre di iniziare la consultazione del paziente con la domanda: “Quale tatuaggio stai cercando di trattare oggi?”Questa domanda consente al paziente di raccontare la loro storia sul loro tatuaggio e discutere le loro intenzioni per venire da te.rimozione del tatuaggio per coprire il tatuaggio

I pazienti che vogliono la loro opera d’arte del tatuaggio rivisto in due categorie:

  1. Rimozione selettiva
  2. Dissolvenza prima di un insabbiamento

Rimozione selettiva i pazienti stanno cercando di cancellare una parte da un pezzo di tatuaggio più grande. Questa è una richiesta comune per i pazienti con tatuaggi di nome. Ad esempio, a loro piace il design generale del loro tatuaggio, ma non piace che sia dotato del nome di un ex-fidanzato. I pazienti richiedono anche la rimozione selettiva se il loro artista del tatuaggio pasticciato l “opera d” arte in una zona o il tatuaggio esteso oltre il desiderato – vogliono solo alcune parti del tatuaggio ” ripulito.”Quando si eseguono trattamenti per la rimozione selettiva, è probabile che sarà necessario precisione per trattare solo le aree del tatuaggio che si desidera rimuovere – di solito sparare il laser a tassi di ripetizione più bassi aiuterà nel trattamento di queste aree specifiche.

Generalmente, i pazienti di rimozione selettiva vogliono la rimozione completa delle aree specifiche che vogliono cancellati, ma a volte vogliono sbiadito in preparazione per un tatuaggio cover-up.

Cover-up pazienti vogliono solo il loro tatuaggio sbiadito verso il basso per rendere più facile per il loro artista del tatuaggio per progettare un tatuaggio da disegnare al suo posto. Lo sbiadimento del tatuaggio richiede meno sessioni rispetto alla rimozione completa. Spesso 2 o 3 sessioni laser sono sufficienti a sbiadire il tatuaggio in modo significativo e consentire al tatuatore di avere una tela migliore su cui lavorare.

Conoscere gli artisti del tatuaggio ben considerati nella vostra zona.

Avere stabilito relazioni con negozi di tatuaggi locali sarà una grande risorsa per la tua pratica. Non solo probabilmente otterrete pazienti di cui voi dai negozi di tatuaggi, vi sentirete anche pazienti sicuri riferimento ad artisti che forniscono un lavoro di qualità per cover-up, ritocchi, e revisioni.

Ci sono effetti collaterali?

Gli effetti collaterali devono essere una parte prevista del processo di rimozione del tatuaggio per la maggior parte dei pazienti. Infatti, alcuni effetti collaterali sono una parte importante della risposta immunitaria che aiuta ad eliminare l’inchiostro dalla pelle.

Tutti i pazienti devono aspettarsi un certo livello di effetti indesiderati.

Incoraggiamo i professionisti a non sorvolare gli effetti collaterali durante la consultazione iniziale – spiegare i vari effetti collaterali in dettaglio. In questo modo, quando i tuoi pazienti si impegnano nel processo di rimozione del tatuaggio, sono informati e non sono scioccati il giorno successivo quando la loro pelle è sensibile e sono potenzialmente limitati dalle loro normali attività o vestiti.

blister da rimozione del tatuaggio laserGli effetti collaterali più comuni sono:

  • Rossore
  • Tenerezza
  • Gonfiore
  • Vesciche
  • Croste
  • Lividi
  • Iperpigmentazione
  • Ipopigmentazione

Se tutti i protocolli basati su tatuaggio e del paziente, il tono della pelle, tutti questi effetti collaterali sono temporanei. Il rossore, la tenerezza ed il gonfiamento diminuiscono tipicamente in un giorno o due dopo il trattamento. Le bolle di solito compaiono entro 24 ore dal trattamento; a volte le bolle sono molto grandi e possono sembrare allarmanti – questo è completamente normale. Croste, lividi e vesciche possono richiedere fino a una settimana o più per guarire.

iperpigmentazione e ipopigmentazione si verificano quando la produzione del corpo di melanina viene distorta dopo un trattamento laser. Con l’iperpigmentazione, il corpo sovrappone la melanina in reazione al trattamento laser, quindi la pelle nell’area trattata è più scura del tono naturale della pelle. Con l’ipopigmentazione, la melanina viene esaurita dal trattamento laser e la pelle appare sbiancata. Sia l’ipopigmentazione che l’iperpigmentazione sono in genere temporanee e si risolvono naturalmente con il tempo. I pazienti con tonalità della pelle da medie a più scure sono a maggior rischio di alterazioni della pigmentazione e dovrebbero evitare l’esposizione al sole nelle settimane successive a ciascun trattamento.

Per i pazienti con problemi di pigmentazione, non trattare a intervalli di trattamento regolari – attendere fino a quando l’area è tornata al suo normale tono della pelle prima di trattare di nuovo. Il rischio principale per i cambiamenti permanenti della pigmentazione è se il professionista continua a trattare un’area commovente troppo aggressivamente. Anche fin dall’inizio, è importante trattare i toni della pelle più scuri in modo conservativo – utilizzando lunghezze d’onda che hanno meno assorbimento da parte della melanina e ridotti livelli di fluenza.

I pazienti sono generalmente più preoccupati di effetti collaterali permanenti rispetto a quelli temporanei; gli effetti collaterali che potrebbero essere permanenti sono cicatrici o cambiamenti di pigmentazione. Tutti gli effetti collaterali permanenti sono completamente evitabili se vengono utilizzati i protocolli appropriati e l’assistenza post-operatoria.

Discutere insieme gli effetti collaterali e l’assistenza post-operatoria.

Incoraggiamo le pratiche a discutere l’assistenza post-operatoria durante la consultazione, a pubblicare chiaramente l’assistenza post-operatoria sul sito Web e a fornire ai pazienti un foglio da portare a casa di istruzioni per l’assistenza post-operatoria. Gran parte dell’assistenza post-operatoria per un trattamento di rimozione del tatuaggio è simile a quella dell’assistenza post-operatoria dopo aver applicato un tatuaggio, quindi i pazienti dovrebbero avere familiarità con esso.

7. Come funziona la rimozione del tatuaggio laser?

come funziona la rimozione del tatuaggio laserOnestamente, questa è una delle domande meno comuni poste in questa lista. La maggior parte dei pazienti sono preoccupati per i risultati – non come il laser li raggiunge. Detto questo, discutere la scienza dietro la rimozione del tatuaggio laser dovrebbe essere ancora una parte importante della consultazione del paziente.

Introdurre la discussione di questo argomento, anche se il paziente non lo fa.

Molti pazienti hanno l’idea sbagliata che il laser “brucia” l’inchiostro del tatuaggio dalla pelle. Discutendo come funziona la rimozione del tatuaggio, puoi aiutare i pazienti ad apprezzare il ruolo che il laser (e il loro corpo) ha nell’eliminare il loro tatuaggio indesiderato.

Suggeriamo di avere una risposta semplificata come questa:

“Ogni impulso del laser invia energia luminosa nella vostra pelle. Usiamo diverse lunghezze d’onda della luce laser per trattare diversi colori di inchiostro nel tuo tatuaggio. Poiché l’energia luminosa è diretta nella pelle, viene assorbita selettivamente dalle particelle di inchiostro del tatuaggio intrappolate nel derma della pelle. Quando le particelle di inchiostro assorbono questa energia, si frantumano istantaneamente in minuscoli frammenti. Una volta che il laser ha rotto l’inchiostro in pezzi più piccoli, il sistema immunitario del tuo corpo lavora per rimuovere l’inchiostro nelle settimane successive, lavandolo lontano dall’area tatuata. Vediamo il risultato di questo come l’alleggerimento del tatuaggio in apparenza. Ogni ulteriore trattamento laser si rompe sempre più inchiostro fino a quando il tatuaggio non può più essere visto.”

Questa descrizione raggiunge alcune cose:

  1. Si dà una comprensione di base di rimozione del tatuaggio del processo
  2. descrive i ruoli che sia il laser e il sistema immunitario nel raggiungimento dei risultati
  3. viene illustrato come personalizzare il trattamento in base alla loro particolare tatuaggio
  4. questo spiega perché ci vuole tempo per la rimozione di inchiostro a verificarsi

Informato i Pazienti sono Felice Pazienti

Abbiamo visto che se un paziente è informato, hanno maggiori probabilità di continuare con il trattamento fino al completamento, di gestire gli effetti collaterali correttamente, e di essere soddisfatto con la loro rimozione del tatuaggio esperienza.

Quando i pazienti comprendono le basi dell’interazione laser-pelle, sanno che sei un professionista esperto con uno strumento potente, ma non un mago. Le aspettative sono realistiche, quindi i pazienti sono incoraggiati dallo sbiadimento lungo la strada e soddisfatti del risultato finale.
Nuovo invito all'azione

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.