Dubitinsider

for your information

Di Adam Vaughan

elefanti della foresta

Hanno un futuro?

Education Images/UIG via Getty

Il numero di elefanti africani macellati dai bracconieri ogni anno si è più che dimezzato, con il declino legato al calo della domanda cinese di avorio illegale.

La crescente domanda di prodotti illegali per il commercio di animali selvatici nel sud-est asiatico ha visto l’aumento del bracconaggio degli elefanti negli ultimi anni, con tassi di mortalità che hanno raggiunto il picco del 10% della popolazione di elefanti del continente in 2011.

Pubblicità

Ma i tassi sono crollati a circa il 4 per cento entro il 2017, o fino a 15.000 elefanti uccisi ogni anno, un’analisi di 53 siti in tutta l’Africa trovato. Il calo è stato strettamente correlato con un calo della domanda, con il commercio legale di avorio di mammut in Cina utilizzato come indicatore del commercio illegale di avorio di elefante.

Colin Beale dell’Università di York, coautore dello studio, dice: “Penso che sia una buona notizia che il tasso di bracconaggio stia scendendo. Non credo siano scesi abbastanza.”

Le popolazioni di elefanti possono crescere intorno al 5% all’anno. Ma Beale dice prove suggeriscono un 4 per cento tasso di mortalità bracconaggio è ancora troppo alto per il numero di elefanti per essere sostenibile, perché possono anche morire da fattori naturali come la siccità e giovani elefanti uccisi dai predatori.

bracconaggio prezzi

il Bracconaggio tassi sono in calo

Ofir Drori l’Aquila in Rete, che aiuta i governi Africani con le forze dell’ordine, dice che tali ‘dei dati del desktop’ di una riduzione del bracconaggio, in forte contrasto con la sua esperienza nel campo. “Dalla lotta contro le reti di traffico sul terreno posso dire che non vediamo alcun segno di declino, e piuttosto un continuo aumento dei livelli di traffico di avorio.”

La caduta riportata in tutta l’Africa nei tassi di bracconaggio maschera anche grandi variazioni regionali. I tassi più alti sono in Africa occidentale e centrale, mentre l’Africa meridionale e orientale hanno tassi molto bassi. Botswana, che è rinomato per bassi livelli di corruzione, ha molto poco bracconaggio. Gli elefanti della foresta soffrono più degli elefanti della savana, perché il bracconaggio più pesante si sta verificando nelle foreste.

L’analisi di Beale ha trovato un legame tra corruzione e povertà e tassi di bracconaggio più elevati, suggerendo a breve termine migliorare la governance e sollevare le persone più che migliorare l’applicazione della legge. A lungo termine, dice la fine della domanda è la priorità numero uno, ma ci vorrà tempo. “In definitiva, l’unico modo per fermare il bracconaggio in Africa è fermare la domanda nel sud-est asiatico.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.